U16 : VITTORIA CON PONTEVICO

OROROSA ALMENNO – PONTEVICO 41 – 36

Parziali 12-6, 6-15, 15-4, 8-11

Ororosa: Bonfanti 2, Boles 15, Nitri 9, Cantù 3, Fracassi, Sorti, Lego 8, Perico 2, Vanalli, Caslini 2, Colleoni, Fortini. All.re Roncoroni/Colombi

Ad una settimana dalla rovinosa sconfitta nel derby Ororosa, il gruppo di Almenno era atteso ad un riscatto deciso, che è arrivato impeccabile a certificare nuovamente la costante crescita del gruppo nonostante qualche occasionale battuta d’arresto.

Avversarie di giornata le giovani (maggiornaza di 2004) ma agguerrite ragazze di Pontevico.

Ororosa mette da subito in campo la giusta aggressività e si porta rapidamente in vantaggio cavalcando le iniziative in transizione del tridente Boles-Nitri-Lego. Una pressione difensiva arcigna e tanta buona volontà profusa nel gettarsi sulle palle vaganti sono uno degli ingredienti principali che erano mancati la scorsa settimana. Il parziale si chiude sul 12-6 per le padrone di casa, in apparente controllo del match.

Così non è, e nel secondo quarto Pontevico ribalta la situazione vincendo 6-15 e riaprendo completamente la partita. Complice qualche ingresso in campo non esattamente dei più pronti e concentrati, le ragazze Oro si incartano perdendosi spesso e volentieri nel proverbiale bicchier d’acqua: rimesse regalate, palle perse banali e sanguinose amnesie difensive.

Nel terzo quarto arriva la reazione d’orgoglio invocata da coach Roncoroni durante l’intervallo: si ricomincia a difendere (e bene) e il risultato sono una marea di palle recuperate prontamente concretizzate in contropiedi splendidamente condotti; il parziale delle Orobiche è di 9-0 in pochi secondi, sigillato dall’esaltante tripla di Elisa Nitri. Oltre a lei, sugli scudi per le padrone di casa,  ancora Natasha Boles (MVP di giornata), capitan Bonfanti e Stella Cantù. Momentaneamente ferma ai box invece una positivissima Giulia Lego, ancora una volta a litigare con i soliti problemi di falli.

Nel quarto conclusivo sembra arrivare l’ennesima rimonta ospite, ma si rivela un fuoco di paglia: Un bel canestro di Matilda Perico (che finalmente si sblocca) e altri due contropiedi firmati Lego chiudono definitivamente la partita.

È vittoria per le ragazze Ororosa, la seconda in quattro gare ad iniettare ulteriore entusiasmo e fiducia nei propri mezzi.

Ora testa alle due impegnative sfide successive, contro Brescia e Del Chiese: gare in cui il livello delle avversarie si alzerà notevolmente, e le ragazze saranno chiamate ad aumentare ancora di più la propria attenzione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...