U16 ALMENNO @ BRIGNANO

u16ororosa

VISCONTI BRIGNANO – OROROSA ALMENNO 60 – 42

Parziali 15-7, 20-10, 13-13, 12-12.

OROROSA: Bonfanti (K), Boles, Colleoni, Nitri 16, Cantù 2, Fracassi, Sorti 4, Lego 3, Perico, Vanalli, Giupponi 17, Caslini 2. All.re Roncoroni – Colombi.

Nella conclusiva giornata di andata le Ororosa almennesi affrontano le dirette concorrenti di Brignano, avanti di soli due punti nella classifgica del girone. I primi due quarti sono abbastanza sconfortanti per le ragazze di coach Roncoroni: pasticcione e disorientate in attacco, in difesa regna invece uno smithiano laissez-faire che porta rapidamente le brave padrone di casa sul + 18 all’intervallo. Fortunatamente dopo la pausa lunga le almennesi trovano il proverbiale bandolo della matassa cominciando finalmente a difendere e a correre in transizione. Proprio uno sforzo profuso con più generosità e sacrificio nella propria metà campo consente di recuperare diversi palloni prontamente convertiti in numerosi bei canestri costruiti collaborando in transizione. Una ricetta che se applicata con questa attenzione anche nei primi due quarti avrebbe sicuramente regalato una partita ben diversa. Sono soprattutto Elisa Nitri, Stella Cantù e una superba Giulia Lego a stringere le maglie difensive, e il risultato sono due parziali costantemente sul filo dell’equilibrio (13-13 e 12-12). Speriamo che anche la lezione odierna resti nel bagaglio delle ragazze, che nel girone di ritorno saranno chiamate a confermare ulteriormente una crescita già attestata ma con margini ancora evidentissimi.

Annunci

U18 ORORSA vs CREMONA

whatsapp-image-2018-11-11-at-21-12-16-1

OROROSA  – CREMONESE 50 – 99
(12-33/8-27/21-23/9-16)
OROROSA  Caironi 2, Frigeni 2, Fossati 5, Servillo 0, Agazzi 4, Epis 2, Poku 11, Zeduri 10, Consonni 14. All.:Guerra Viceall.: Dodesini.
Cremonese Ubbiali 9, Trovati 12, Di Mattia 7, Celli 25, Rodini 2, Carrarasquilla 4, Bentivoglio 0, Ferrara 6, Serafini 18, Mattarozzi 0, Viarengo 5, Federici 11.
ALL.: Antoniazzi ,Viceall.: Podestà.

Decimate. Questa è la giusta parola con cui iniziale il nostro piccolo commento; arriviamo dalla bella trasferta albinese a giocare in casa sedute in panchina in 9. Partiamo male, non siamo aggressive come avremmo dovuto essere, poco concentrate e lucide; di sicuro il quintetto avversario di spessore ci mette in difficoltà, ma non è questo che ci deve intimidire, noi non abbiamo nulla da perdere, possiamo solo guadagnarci in esperienza e non ce lo ricordiamo. Difendere forte per poter mettere in difficoltà un avversario tosto, non ci ricordiamo di farlo; ed ecco che, quindi, il parziale del primo e del secondo quarto parlano da soli. Ci risolleviamo nella seconda metà del Match e lo facciamo partendo dalla difesa che dovrebbe essere la nostra arma in tutte le situazioni, solo che spesso ce ne dimentichiamo. E infine non smetterò mai di ribadire TAGLIA FUORI! Non possiamo non prendere i rimbalzi difensivi, non possiamo concedere sempre il secondo o, anche, il terzo tiro alle ospiti, se non concedessimo così tanto alcune partite sarebbero state più equilibrate. Forza ragazze !