U18: sconfitta casalinga !

OROROSA TRESCORE – AZZURRA BRESCIA 21-83

Parziali (4-22/4-24/8-13/5-24) 

Ororosa: Spadetto 2, Caironi 0, Fossati 2, Servillo 1, Agazzi 3, Cossali 0, Vasini 0,Poku 0, Zeduri 10, Consonni 3. All. Guerra 

Azzurra Brescia: Micheletti 3, Cristini 10, Facchini 6, Minelli 9, Ferrani 0, Fallio 4, Comini 5, Savoldi 2, Lombardi 9, Fiocchini 12, Oliveira 2, Caprioli 21. All.: Casarini

Brutta sconfitta per le ragazze Ororosa.

Partiamo non male reggendo il colpo per i primi 5 min di gioco, ma subito Brescia si adegua e comincia a pressare tutto campo. La pressione è il nostro tallone di Achille, non riusciamo a passare sui raddoppi e perdiamo così molti palloni. Le qualità tecniche-tattiche permettono alle ospiti di portare la partita subito sui binari giusti.

Rientriamo in campo dopo la pausa lunga mostrando un attacco più fluido e difendendo adeguatamente tanto che riusciamo a terminare il quarto con un parziale di 8-13.

Bisogna sempre mettere in campo il meglio di se stessi e spendere sempre il 300% per le proprie compagne.

U 16: QUASI COLPACCIO!!!!

OROROSA ALMENNO – BASKET LIONS DEL CHIESE 45 – 48

Parziali 6-23, 9-12, 21-2, 9-11

OROROSA: Bonfanti (K), Boles 13, Giassi, Colleoni, Nitri 15, Cantù 3, Sorti 2, Lego 7, Vanalli, Marcolongo, Caslini 5, Fortini. All.re Roncoroni/Colombi.

Partita tosta e impegnativa per le ragazze Ororosa , che ricevono le seconde in classifica di Del Chiese. Il risultato dell’andata, un perentorio 80-33, aveva messo ben in evidenza il gap tecnico tra le due formazioni. Per le Oro ancora latitante la caliente barceloneta Giupponi, mentre rientra Boles dal lungo stop per infortunio.

I primi due quarti purtroppo sembrano riecheggiare la gara di andata, e sono un monologo ospite che lascia poco spazio alle iniziative delle padrone di casa: 15 a 35 all’intervallo.

Al rientro dalla pausa lunga le ragazze Ororosa cambiano però completamente faccia. In campo scende una squadra agguerrita e convinta dei propri mezzi: la difesa è arcigna e puntuale, con solamente 2 punti concessi alle avversarie in tutto il quarto, mentre in attacco si gioca insieme all’interno dei giochi, e le conclusioni di qualità aumentano esponenzialmente. Inizialmente sono Giulia Lego e Elisa Nitri a suonare la carica, con Letizia Sorti e Stella Cantù paladine difensive e un’ottima Benedetta Fortini lucida e concreta. Sono poi tre bombe consecutive, tutte di tabella (ma, come dice coach Roncoroni, “ogni tanto serve anche un po’ di fato amico”), di Lego, Boles e Caslini a riportare definitivamente le ragazze in partita.

All’inizio del quarto conclusivo, la situazione si è invertita: ora in panne sono le avversarie, riagganciate nel punteggio e messe in seria difficoltà da noi. Anche in questo parziale le padrone di casa continuano a giocare molto bene, e ad un minuto dalla fine il tabellone recita 45 pari. Purtroppo una bomba infilata dalle avversarie porta le Oro sul -3, e la poca tempestività nello spendere i falli nei concitati secondi finali consegna la gara nelle mani di Del Chiese.

Peccato per il risultato finale, ma complimenti a tutte le ragazze: con caparbietà e bel gioco si è riaperta una gara che sembrava già compromessa rimontando da -20 contro le seconde in classifica. I miglioramenti occorsi durante l’anno non sono mai stati evidenti quanto oggi, andiamone fiere e continuiamo a lavorare così!