U16 : VITTORIA CON PONTEVICO

OROROSA ALMENNO – PONTEVICO 41 – 36

Parziali 12-6, 6-15, 15-4, 8-11

Ororosa: Bonfanti 2, Boles 15, Nitri 9, Cantù 3, Fracassi, Sorti, Lego 8, Perico 2, Vanalli, Caslini 2, Colleoni, Fortini. All.re Roncoroni/Colombi

Ad una settimana dalla rovinosa sconfitta nel derby Ororosa, il gruppo di Almenno era atteso ad un riscatto deciso, che è arrivato impeccabile a certificare nuovamente la costante crescita del gruppo nonostante qualche occasionale battuta d’arresto.

Avversarie di giornata le giovani (maggiornaza di 2004) ma agguerrite ragazze di Pontevico.

Ororosa mette da subito in campo la giusta aggressività e si porta rapidamente in vantaggio cavalcando le iniziative in transizione del tridente Boles-Nitri-Lego. Una pressione difensiva arcigna e tanta buona volontà profusa nel gettarsi sulle palle vaganti sono uno degli ingredienti principali che erano mancati la scorsa settimana. Il parziale si chiude sul 12-6 per le padrone di casa, in apparente controllo del match.

Così non è, e nel secondo quarto Pontevico ribalta la situazione vincendo 6-15 e riaprendo completamente la partita. Complice qualche ingresso in campo non esattamente dei più pronti e concentrati, le ragazze Oro si incartano perdendosi spesso e volentieri nel proverbiale bicchier d’acqua: rimesse regalate, palle perse banali e sanguinose amnesie difensive.

Nel terzo quarto arriva la reazione d’orgoglio invocata da coach Roncoroni durante l’intervallo: si ricomincia a difendere (e bene) e il risultato sono una marea di palle recuperate prontamente concretizzate in contropiedi splendidamente condotti; il parziale delle Orobiche è di 9-0 in pochi secondi, sigillato dall’esaltante tripla di Elisa Nitri. Oltre a lei, sugli scudi per le padrone di casa,  ancora Natasha Boles (MVP di giornata), capitan Bonfanti e Stella Cantù. Momentaneamente ferma ai box invece una positivissima Giulia Lego, ancora una volta a litigare con i soliti problemi di falli.

Nel quarto conclusivo sembra arrivare l’ennesima rimonta ospite, ma si rivela un fuoco di paglia: Un bel canestro di Matilda Perico (che finalmente si sblocca) e altri due contropiedi firmati Lego chiudono definitivamente la partita.

È vittoria per le ragazze Ororosa, la seconda in quattro gare ad iniettare ulteriore entusiasmo e fiducia nei propri mezzi.

Ora testa alle due impegnative sfide successive, contro Brescia e Del Chiese: gare in cui il livello delle avversarie si alzerà notevolmente, e le ragazze saranno chiamate ad aumentare ancora di più la propria attenzione.

Annunci

DERBY U 16 OROROSA

OROROSA BERGAMO – OROROSA ALMENNO 77 – 28

Parziali 18-11, 18-19,  20-6, 21-2

Ororosa Bergamo: Carrara M. 2, Fossati 3, Lussignoli 16, Ernani 7, Ferrari 10, Lombardi 5, Monti 4, Crippa 5, Baiguini 2, Frosio 8, Poku 11, Poli 4. All.re Stazzonelli/Deleidi/Epis

Ororosa Almenno: Bonfanti 4, Boles 2, Nitri 1, Cantù 8, Sorte, Lego 8, Perico, Vanalli, Giupponi 2, Marcolongo 2, Caslini 1, Fortini.   All.re Roncoroni

Partita ben giocata dalle ororosa  Bergamo che vincono il derby con le cugine di Almenno.
Partenza subito in gas per le ragazze di coach Stazzonelli che mettono in campo tanta grinta e intensità. Le ospiti però non si lasciano intimidire tenendo vivo l’incontro fino alla pausa lunga.

Nella ripresa le  Ororosa  Nere riescono a creare il break decisivo e conquistano la vittoria.

U16: VITTORIA AI SUPPLEMENTARI !!

OROROSA ALMENNO – S. GIORGIO MANTOVA 73 – 59 (dts)

PARZIALI: 13-8, 14-21; 14-13, 17-16;  15-1

OROROSA: Bonfanti 4, Boles 9, Nitri 13, Cantù 5, Fracassi, Sorti 5, Lego 6, Perico, Vanalli 2, Giupponi 31, Marcolongo, Fortini. All. Roncoroni – Colombi

Finalmente è arrivata, questa benedetta vittoria. Sudata e sofferta, con le ragazze che l’anno scorso già facevano parte di questo gruppo ad attenderla e bramarla per un’intera stagione, restando immeritatamente a bocca asciutta proprio nell’ultima giornata di campionato, proprio contro S. Giorgio, proprio in casa, proprio dopo una sfida combattutissima e terminata anche allora dopo un tempo supplementare.

Quest’anno però la musica è cambiata e, dopo il comunque positivo esordio perso di misura contro le cugine  Trescore, è bastato attendere la seconda giornata per conquistare quel tanto agognato referto rosa. Una vittoria che è frutto del durissimo lavoro che le ragazze “superstiti” della scorsa stagione hanno portato avanti indefesse, senza abbattersi, nell’arco di ormai 12 mesi, e dell’importante contributo dei rinforzi arrivati quest’anno, da subito pronti ad integrarsi perfettamente in un gruppo già rodato.

L’inizio di partita è stato diametralmente opposto alla sua conclusione: le ragazze Ororosa approcciano la partita con un timore reverenziale ingiustificato, concedendo di tutto alle brave ospiti e (non) attaccando il canestro avversario con un’insicurezza inspiegabile. Sul 6-0 ospite arriva prepotente una mattonata di tabella da 3 punti partorita dalla mano fatata di Gaia Giupponi a destare le intorpidite padrone di casa. La carica viene suonata da Elisa Nitri, Giulia Lego e capitan Letizia Bonfanti, e rapidamente Almenno ribalta l’incontro chiudendo il quarto sul +5 (13-8).

Nel secondo quarto le almennesi sembrano ricadere in quel placido sonnambulismo ammantato di mestizia che aveva caratterizzato l’inizio dell’incontro: sonnolente e pasticcione, il risultato è un controparziale  di 14-21 che riapre definitivamente la gara. Nota positiva è il canestro a fil di sirena di un’ottima Rebecca Vanalli, che attacca temeraria l’area avversaria firmando una penetrazione d’autore che dona nuova linfa alle speranze almennesi.

Dopo l’intervallo le ragazze Ororosa reagiscono scuotendosi definitivamente dal torpore, e il risultato è un quarto molto equilibrato tra le due compagini che si chiude con un bilancio di 14-13 per le padrone di casa. Il parziale conclusivo continua imperterrito a scorrere sui binari dell’equilibrio: 17-16 con Almenno che impatta definitivamente le avversarie grazie al al tiro libero infilato sul -1 a pochi secondi dalla fine da una glaciale Natasha Boles.

Cariche a mille le almennesi vedono la linea del traguardo e nel tempo supplementare non concedono più nulla alle stremate avversarie: il parziale registra un perentorio 15-1 che non ammette repliche.  Alla sirena finale è festa grande, prima in campo e poi in pizzeria.

Giusto celebrare un primo simbolico punto di arrivo per questo gruppo, sempre più coeso con il passare degli allenamenti, ma è vietato accontentarsi. Strappata tutte insieme questa prima e sudatissima vittoria, guadagnarsi referti rosa potrebbe anche diventare una sana abitudine: perché se i miglioramenti raggiunti sono enormi e ben evidenti, altrettanto lo sono anche quelli ancora da conseguire.

Brave tutte quindi, ma avanti per la nostra strada;  è ancora lunga !!!

DERBY U16 OROROSA

OROROSA ALMENNO VS OROROSA TRESCORE 50 – 58

Parziali 13-14 15-19   12-12 . 10-13

Ororosa Almenno: Bonfanti 8, Boles 5, Colleoni, Nitri 4, Cantù 3, Sorti, Lego 2, Perico 4, Vanalli, Giupponi 20, Marcolongo 2, Fortini. All. Roncoroni/Colombi

Ororosa Trescore: Orisio 6, Monieri 4, Brauschi, Parimbelli 10, Cantamesse, Carrara 16, Gritti 7, Finazzi 2, Aloschi 8, Morotti 1, Russo, Cancelli 4. All. Manzoni/Farinotti

Finisce 50/58 il Primo Derby U16 e vanno a Ororosa Trescore i primi due punti contro Ororosa Almenno. Per lunghi tratti le due compagine si equivalgono, sia per grinta difensiva che per l’impegno in attacco.

Il primo quarto vede le ragazze di Coach Roncoroni chiudere in vantaggio di un punto ( 13/14).

E’ nel secondo quarto che Trescore produce il massimo sforzo per dare lo strappo necessario e per chiudere in vantaggio il quarto grazie ai canestri di Parimbelli e Carrara. Al fischio Trescore è in vantaggio di 5 ( 15/9) con Coach Manzoni ha già messo sul parquet tutte le ragazze a Referto.

Il secondo tempo è praticamente la fotocopia del primo con i canestri di Giupponi per OroAlmenno e Gritti per OroTrescore. Il quarto  finisce in perfetta parità (12/12).

Ci si gioca tutto nell’ultimo quarto;  Bolis e la solita Giupponi salgono in cattedra e l’una per mantenere l’ordine e l’altra cercando di concretizzare il più possibile, raggiungono e sorpassano le Trescoresi.

Trescore chiama minuto quando il cronometro è fermo a 04:00 dal termine ed è sotto di 2. Le ragazze di Coach Manzoni rientrano con un piglio maggiore e grazie a una difesa messa in atto con attenzione e alcuni contropiedi micidiali piegano la veemenza di Almenno.

Un applauso a tutte e due le compagine, che come tradizione Ororosa, finiscono con abbracci e congratulazioni reciproche.

Per vedere le immagini clicca qui:

Continua a leggere “DERBY U16 OROROSA”

U 16 OROROSA: AMICHEVOLE A BREMBATE SOPRA

Bella amichevole nella serata di martedì per le nostre ragazze Ororosa, che hanno affrontato il gruppo U15 di Brembate di Sopra allenato dalla coppia Francesco Esposito-Luca Salvi. Una partita dal sapore casalingo, dato che coach Roncoroni ha allenato per anni questo gruppo e ben tre delle nostre ragazze (Natasha, Stella e Ylenia), sono state compagne di squadra degli “avversari” fino a poco tempo fa.

La gara ha vissuto di allunghi e contro-allunghi, con le ragazze ad alternare momenti di grande lucidità e ottimo gioco a sonore dormite e pasticci evitabili con un minimo di attenzione in più.

La crescita a distanza di una sola settimana dall´amichevole precedente è comunque evidente, e gli spunti buoni non sono assolutamente mancati. Ora è categorico proseguire nel duro lavoro in palestra per continuare a migliorare!

AMICHEVOLE U16 A ALMENNO S.B.

Dopo due intense settimane di preparazione atletica le nostre ragazze iniziano a scaldare i motori: la prima amichevole stagionale vede ospiti gli amici dell´Under 16 Almennese, atletica e fisicata compagine guidata da coach Alex Espero.

Il gap di centimetri, chili e anni di età si fa sentire per le ragazze Ororosa, oggi in campo al completo e con ben tre atlete classe 2005 e una 2006, che però non si tirano indietro e offrono una sfida sostanziosa agli avversari.

Diversi canestri strappati grazie ad ottimi spunti e diverse stoppate elargite hanno scaldato il folto pubblico presente, e l´esperienza è stata sicuramente utile e positiva per il gruppo grazie all´elevatissima intensità di gioco profusa per tutto l´incontro. Peccato per l´infortunio al ginocchio occorso alla nostra Gaia, speriamo non sia nulla di grave e di rivederla in campo già dalla prossima settimana!

Un plauso dunque alle ragazze e un grazie ai bravi almennesi: i meccanismi cestistici sono ancora da oliare a fondo e ben lungi dalla condizione ottimale, ma se questo è l´atteggiamento il futuro è bello roseo!